E’ il momento di stabilire delle priorità in funzione dei relativi pesi da noi assegnati?

di dino caliman  E’ il momento di stabilire delle priorità in funzione dei relativi pesi da noi assegnati?

Riprendo Una visione della citata stanza virtuale sopra il nostro cervello. In alto in un cerchio di 10 cm posizioniamo la decina di persone che, forti dei capitali accumulati, decidono le sorti del mondo. Proprio sopra, perché così ben si potranno vedere dall’alto, come se si leggesse una pianta, come un numero, non in maniera tridimensionale come vedono un uomo. Ora pensate di essere nella sala dove i nostri parlamentari ci incontrano, vediamo quel cerchio sopra ognuno. Poter far vedere quella immagine a coloro che non votano dovrebbe farli ricredere visto che riguarda il mondo globalizzato, la finanza è basata solo sui numeri, loro non vedono uomini vedono numeri. Si aggiunga attorno, a forma toroidale, lo spazio assegnato ai circa 2000 operatori dotati dalle banche di notevoli risorse finanziarie per operare sui titoli nei vari mercati mondiali. Nei momenti laterali-nessuna notizia di rilievo aziendale o politico, non è importante se puntano al rialzo od al ribasso, è sufficiente che qualcuno li segua, dopo anche solo 2 ore si ritirano dal gioco. Questo per dipingere l’agone.
Ora parliamo di Draghi, visto che si parlerà anche di lui per la sostituzione di Napolitano. Sui Meetup, certificati o no, si dovrà discutere. A dir la verità mi è sempre stato detto che ogni volta che presentava una soluzione targata BCE vi era sempre una grande situazione di insider. Non ho mai preso posizione su questa cosa, come per il Britannia. Ora diventa attuale. Dobbiamo dargli fiducia? Dovrebbe far gli interessi dell’Italia conoscendo le grandi cifre che la stessa Germania tramite le banche ha impegnato in contratti OTC o Future?

Annunci