LA SOLUZIONE DEI SIGNORI DELLA FINANZA PER ELIMINARE I DEBITI STATALI

di dino caliman  LA SOLUZIONE DEI SIGNORI DELLA FINANZA PER ELIMINARE I DEBITI STATALI

debito

SI LEGGA BENE QUESTO REPORT E’ IMPORTANTISSIMO

CANCELLAZIONE DEBITO PUBBLICO

Si saprà mai come i signori della finanza hanno dovuto creare la soluzione per eliminare i debiti Statali?. Hanno dimostrato che l’affermazione di qualcuno in merito a ” I debiti Statali non esistono” erano vere – dovute ad interessi dati all’esterno e non certo a Stati da sviluppare. Si è scoperto l’arcano, se non agivano così molti Stati venivano dichiarati falliti in un modo fuori luogo dalle consuetudini testate.. II risultato della finanza creativa resa possibile da alcuni premi Nobel- artatamente dalla Banca perchè Nobel intendeva solo le scoperte scientifiche come ben dimostrato da Gualtiero Sans Avoir sul blog “Dalla teoria dei giochi alla finanza strutturata”  Algoritmi usati come sottostante per dare inizio e peso alla finanza creativa che sta procurando solo guai a destra e a manca. Hanno voluto iniziare i giochi? Abbiano il piacere di rimetterci loro e riportare le cose sulla giusta via.

Ora cosa faranno? Leggendo questo report http://www.cobraf.com…­ Ci dà l’evoluzione e la dimensione di come si sono spostate le ricchezze risultanti dai ns lavori produttivi, precedenti e successivi.Ora cosa facciamo? Il monumento alle banche ed ai banchieri It che hanno dirottato gli acquisti sui tangobond e simili? Il surplus guadagnato fosse almeno servito ad avere tanti soldi in cassa invece che essere quasi tutte in procinto per il default? Dove sono finiti i soldi? Nei bonus dovuti a bilanci favorevoli grazie ad alchimie con alcuni prodotti finanziari innovativi? Il compito di intervenire è dei politici o della magistratura nel stabilire le colpe e i recuperi delle ricchezze sparite? Questo si domandano i semplici Cittadini,ora venuti a conoscenza, chi si prende il compito di dare le risposte?

Annunci

3 pensieri su “LA SOLUZIONE DEI SIGNORI DELLA FINANZA PER ELIMINARE I DEBITI STATALI

  1. continuo a ripetere strenuamente quanto sarebbe necessario che siano gli organi deputati, attività giudiziaria e guardia di finanza, a denunciare quanto di incostituzionale abbia questo procedimento: stampando zero ma bond chi li garantisce sono solo le tasche degli italiani e i loro residui depositi bancari. chi ha portato questo sistema? solo l’EU o la BCE in primis, non so! ritengo che, come nel 2009/11, e ancor più fortemente oggi, in ordine a quest’intellettualizzazione del soldo/moneta interattiva si sia potuto creare ed arrivare ad un sistema che vive di garantismo liquido e di raggiro dei patrimoni personali

    Mi piace

  2. Emergono anche le continue partite di giro, abbiamo bisogno di tutti questi passaggi da un conto ad un’altro, E’ come se ogniuno di noi aprisse più conti nelle banche e si divertisse a far girare i soldi tra le stesse,senza costrutto ma con le spese relative. Ricorda qualche 10 di anni or sono, molti imprenditori chiedevano prestiti alle banche e mettevano a garanzia i bond in possesso lucrando la differenza degli interessi percepiti rispetto all’utile dell’impresa. Solo che ora i valori in gioco sono notevolmente superiori, come i danni procurati agli Italiani. La domanda è : A chi ci dobbiamo rivolgere? A quale istituzione,ve nè una a carattere internazionale se non ce nè una che raccoglie anche questo grido in Italia? Cosa bisogna fare per fermare questo dimostratosi gioco?

    Mi piace

  3. Agire? Per poter agire dobbiamo prendere coscienza di quello che abbiamo percepito della realtà
    E’ il gioco la categoria che emerge per dare un senso alla vivibilità delle nostre esistenze?
    Coloro che hanno visto il film di Alberto Sordi “Lo scopone scientifico” potranno capire senza difficoltà. Nel film l’americana regalava il milione per iniziare la partita, Noi per giocare la nostra partita nella vita siamo costretti a chiedere un piccolo capitale ad una delle banche- sembra che non si possa nemmeno più chiederlo ad amici, diventa complicato per legge-. Questo può anche essere normale nel vivere, non si tratta di un film. Quello che non è previsto è la possibilità di perdere gran parte del ns avere se non tutto. Come è possibile ciò in una società moderna, considerata avanzata, soggetta ad una costituzione, a leggi frutto di confronti per poter mettere i cittadini in condizione di potersi evolvere in condizioni certe o perlomeno con un rischio considerato calcolato, in modo tale di vivere nelle certezze. Le altre condizioni esterne a questo perimetro portano alla pazzia. La nostra natura ci permette di capire questo termine essendo, grazie ai sentimenti in noi presenti, alla mercè delle ns irrazionalità. Nelle nostre attività facciamo di tutto per applicare le relative razionalità necessarie ad ottenere risultati positivi e tangibili. La somma di tutte queste nostre iniziative dovrebbe confluire in una società armonica a nostra misura. Dove le sorprese che ci fanno gioire, si susseguono una dietro l’altra, come quando apprendiamo il concetto che esprime ogni effetto fisico che ci circonda, o il perchè o il funzionamento di ogni nostro organo o dei particolari tipi di tessuti che lo fanno esistere. Queste conoscenze avvengono per merito della comunicazione, da parte degli insegnanti, per buona parte del tempo percorso in gioventù, da parte di amici o persone che svolgono un ruolo che mette a fuoco quel particolare fenomeno, oppure in maniera più complessa quel sistema in relazione ad altri sistemi. Questo è il sogno ipotizzato da ciascuno, la realtà che stiamo vivendo tutti, per lo meno coloro che si ritrovano coinvolti, è tuttaltra cosa. Un mondo tale che nemmeno l’illustrazione di Dante nell’inferno riesce a rappresentare. Si è scoperto che vi sono delle ragioni che determinano questo sconquasso in questo insieme di società, disponiamo le relative posizioni in una forma quale è il triangolo. Forma geometrica utilizzata come sinbolo e comunque rappresentante il modo di come si sono organizzate le società e che abbiamo ereditato. Che comunque dobbiamo modificare, l’ideale corrisponde in senso figurato alla sfera. Ritorniamo a mettere a fuoco cosa c’è all’apice del triangolo. Coloro che hanno visto il film “un’ottima annata-A Good Year-” non fanno fatica a capire. In una delle prime scene, si vede il comandante che da l’ordine a delle persone -che comunque vengono classificate dei lavoratori- in un dato momento considerato da LUI opportuno. Da quel momento a molte persone cambia la vita, no, non quel cambiamento normale e previsto -da tanto mi dà tanto- quello che determina il tempo ed il ritmo della maggioranza delle nostre vite, no è come se, e peggio di un terremoto- almeno quello è localizzato-, si abbatte sconvolgendo il nostro regolare Habitat sociale. Proseguirò il discorso, a chi è interessato ed ha tempo per la ricerca veda su you tube Accademia della Libertà, scelga i discorsi fatti sulla finanza e sulla Geopolitica che ingloba il denaro e la finanza.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...