EUROPA SI/EUROPA NO!

di giovanni grossi EUROPA SI/EUROPA NO!

Non sono pregiudizialmente contrario alla UE, anzi, mi sento figlio del vecchio sogno del Manifesto di Ventotene. Del pari, non sono pregiudizialmente contrario ad una moneta unica, anzi, ma non certo questo sistema. Proviamo a fare ordine su vantaggi generali, false informazioni e problemi reali. Andrò un po’ in ordine sparso perché non mi sono preparato un intervento organico 1) disporre di un mercato unico è vantaggioso. Aiuta la circolazione delle merci e, quindi, il commercio. Molti paesi con monete diverse e/o sistemi politici diversi hanno adottato questo sistema. Alcuni esempi: Nafta (North America Free Trade Agreement); Mercosur (mercato comune del Sud America; ma c’è anche la Nuova Zelanda come osservatore!); accordo di libero scambio tra Cina e Australia. Nella situazione Europea, poi, questo mercato può creare una grossa “massa d’acquisto” essendo un’area importatrice di materie prime. avere norme uniche conviene e, contrariamente a quel che si pensa, le leggi comuni le abbiamo si chiamano “Regolamenti” Europei, che hanno immediata efficacia, quindi sono leggi (da non confondere con le Direttive, che obbligano a fare qualcosa, ma traducendola in singola normativa). I vantaggi di queste normative sono stati e sono maggiori degli svantaggi. In campo finanziario, ad esempio c’è stata la MIFID che ha obbligato dare trasparenza e chiarezza ai mercati mobiliari, ponendo un argine alla vendita di “spazzatura” (es. Parmalat) al pensionato. In Italia, poi, non sarebbero mai passate leggi sulla tracciabilità degli alimenti piuttosto che sull’uso dei coloranti alimentari.

La moneta unica servirebbe, ma lì sta il grande fallimento perchè una moneta unica senza una politica economica e fiscale unica permette solo allo Stato più forte (la Germania col blocco nordico) di poter godere delle asimmetrie competitive per mantenere uno status di predominanza. In questo caso l’uscita mi sembra obbligatoria, se non cambia il sistema. Ne ho già scritto altrove sul MU, quindi non mi ripeto. Mi limito a ribadire due concetti a) se bisogna uscire, bisogna uscire per primi, così si esercitano i vantaggi di svalutazione competitiva (senza esagerare); b) in alternativa, sarebbe bello avere una doppia circolazione, con un euro dei paesi mediterranei che hanno mercati simili e problemi comuni (anche la Francia ora). Questo potrebbe attirare anche i migliori paesi mediterranei (Marocco e Tunisia) con benefico effetto regolatore anche nel resto dell’Area (forse, col tempo e tanto sangue, anche verso la Libia). in Europa ci sono i paesi che hanno un reale interesse a starci, proprio perché sfruttano i vantaggi del mercato aperto. Non è un caso se molti paesi del blocco ex sovietico sono voluti entrare. NE hanno tratto un gran vantaggio ed oggi hanno tassi di crescita da farci impallidire e stipendi che sono a livello occidentale. Questo indipendentemente dal fatto che siano dentro o fuori dall’euro (es. Polonia, Slovacchia, Repubblica Ceca).

Al contrario, non bisogna fare l’errore di considerare la Gran Bretagna un esempio. Quel paese non ha alcun interesse stare nell’Euro perchè è la più grande piazza off-shore del mondo. In relata GB vuol dire Londra e a Londra si fa tutta la finanza mondiale, nel bene e nel male. NY, Zurigo, Honk Kong, etc. sono satelliti di quel sistema. Il reto del paese si sta impoevrendo ed è per questo che le elezioni di giovedì prossimo sono così incerte. Lì la parola d’ordine “uscire dall’Europa” è solo un urlo populista di chi mesta nella frustrazione e non affronta i veri problemi di un paese che ha rinunziato a politiche reali a favore di quell’unica piazza finanziaria che i politici li paga, per cui va bene così.

Per me, il mercato comune va bene e mi vanno bene anche norme comuni. Se devo rimanere in questo sistema monetario invece no. Da ultimo, vorrei fare una riflessione piccola, bieca ed egoistica (me lo dico da solo). Senza l’Europa e senza Shengen i migranti proseguirebbero ad arrivare, ma sarebbe assai difficile farli uscire verso i paesi verso cui vogliono davvero andare. Mi dispiace, ma questo problema se lo deve abbracciare tutta l’Europa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...