SEMPRE IN MERITO ALLA NOTA DI FICO E DI BATTISTA

di dino caliman   SEMPRE IN MERITO ALLA NOTA DI FICO E DI BATTISTA

E’ sempre una questione di massa critica, anche per le classificate competenze. Io ho pensato che nel gruppo generale del Comune, man mano ci si conosce ed emerge colui che in una categoria professionale è superiore ad ogni partecipante del gruppo- diciamo che ogniuno arriva a riconoscergli un punteggio pari ad UNO,9- quindi risulta il più votato per appartenere al gruppo diciamo sanità dove compariranno i votati nei comuni della stessa Provincia. Efficienza garantita dallo stesso tipo di linguaggio,gratificazione personale-cè sempre la possibilità di alzare la soglia della conoscenza di cui siamo padroni-. Possibilità di prevenire infiltrazioni da un Comune per familismo o peggio mafia,- all’inizio sono rapporti interpersonali se si presenta uno che bleffa la competenza , gli altri si accorgono che è un legno bucato, non salirà certo ai gruppi superiori dei territori allargati-. Chiari i passaggi successivi, i votati nelle altre Province confluiranno nel gruppo Sanità Regionale- possiamo ritenere che costoro valgano cad un punteggio simile al UNO,99? Un primo passo che dimostra il rispetto della meritocrazia riconosciuta dal lavoro dei gruppi. (disgressione per stabilire se è possibile recuperare al voto alcuni non votanti It. ed averli disponibili per i gruppi che ipotizza SEM PRANDONI utili a preparare il governo sistemico del paese tra 3 anni-I politici non si sono limitati ad occupare il loro spazio,hanno occupato l’economia e l’industria che pure persino il fascismo aveva ritenuto di lasciare a elementi qualificati anche non necessariamente membri del partito ma qualificati nei loro ruoli.Il regime si è limitato a cavalcare i risultati nell’economia e nell’industria dando ampia libertà di gestione alla classe dei tecnici senza interferenze politiche.Viceversa nella Russia sovietica, commissari politici rilevavano i ruoli dirigenti nelle industrie e nell’economia mettendo da parte quelli che avevano una formazione scientifica. In parte è successo in Italia dopo la guerra, con calma sono stati sostituiti gli scienziati con dei ragionieri, -bastavano quelli per allungare una mazzetta- parole di Gualtiero sans avoir. Quanti anni sono stati necessari per far diminuire le necessità lavorative? Quanti di quei quadri non hanno avuto spazi per colpe politiche? Si tratta di dare loro spazio e voce, gratificando le loro conoscenze riconoscendo loro dei 1,9. Scusate se vado giù duro, me le tirate fuori, proseguo : Diciamo che quel gruppo non è riuscito a trovare la soluzione accettabile per il desiderata della Regione e dei suoi gruppi generici comunali, i votati -diciamo punteggio riconosciuto UNO,999 potranno far gruppo con quelli delle altre Regioni. Quella che scaturirà sara la sintesi che saranno stati capaci di produrre- considerando anche proposte da chichessia dimostratesi creative- . Chiaramente queste persone potranno dialogare con Il ministro in carica, su suo mandato dialogare con i capaci (ce ne sono di veri) dirigenti del ministero. A questo punto si è realizzata, grazie al SW per questo tipo di gestione degli umani, la DD che io classifico + Diarchia in sostituzione dell’ibrido attuale DD+Delega che ci fà percorrere ancora le strade del politichese. E’ altrettanto vero che qualsiasi struttura è la somma di sottostrutture-possibile dalla massa critica degli aderenti volontari riconosciuti competenti-. Così come le comunicazioni a ritroso di questi eletti in modo prossemico-non offerti dai media- realizzano una scuola continua per tutti gli attivisti impegnati ai vari livelli e sui vari territori. si verificherà quanto previsto da quel Napoletano che affermò : Gli esami non finiscono mai, condizione se si vuole vivere in un ambiente DD+D? Accetto la sfida, se avete una soluzione diversa che può essere alternativa a questa mi metterò a vendere la Vs idea organizzativa, sappiate che comunque è più semplice da digerire di quella della sincronizzazione degli Enti che comunque presto o tardi sarete costretti a far tenere in considerazione alle PMI e non solo. Ultima considerazione di chi fà leva sui banchetti e sulla pubblicità necessaria per coinvolgere i Cittadini, distribuire questo tipo di cultura anzichè le salamelle come era uso il PD è senz’altro la ragione per cui SEM ed i sig. del PD che immaginano la vittoria della DD tra 3 anni. Vedo un parallelo dimostrato dalla pasionaria del 5S in un articolo pubblicato su Il Grillo Parlante in merito alle differenze tra due religioni.

Annunci

3 pensieri su “SEMPRE IN MERITO ALLA NOTA DI FICO E DI BATTISTA

  1. Prendiamo esempio da Napoleone, quando era ancora un semplice sergente che guidava il gruppo di soldati governanti i cannoni per ogni tipo di sentiero. Alla sera andava a prendere lezione di portamento, un due tre, un due tre, si sentiva che sarebbe diventato imperatore e si è preparato andando a scuola di buone maniere. Noi dobbiamo preparare quei SW che permetteranno una gestione positiva univoca, per quella data i Cittadini non vorranno capire se la colpa è del Sindaco, del governo della Regione o dello Stato, qui forse i ricercatori potranno avere la risposta per il 50% dei non votanti. Non vogliono più sapere dei giochi delle tre carte politiche ancora in essere.

    Mi piace

  2. il secondo comma lo trovo più aderente alla dd+d che di tutto l’articolo, in cui pazienza, si fa dell’erba tutto un fascio. costituire gruppi: facile a dirsi qui a malapena ci si riconosce nella piccola foto del profilo. in definitiva è vero che non a tutti interessa interessarsi, aspetta che lo facciano gli altri per poi aderire o meno, votando. la coscienza collettiva che deve cambiare anche nel progetto su riportato è questa: si deve far capire quanto importante sia l’azione del pensare del singolo che coinvolge e opera cambiamenti sugli altri, ciò è derogato, bypassato da tutti poichè la cultura poltica è sempre quella decisionale ultima anche nel caso dei GRUPPI. si capisca una volta per tutte che non bastano solo le menti illuminate-perchè magari mentre guidano si ferma la macchina e non sanno cambiare la batteria o che è la babtteria il problema- ma l’attribuzione dei concetti a pensare per l’altro poichè vive con l’altro, si vive insieme. ben inteso che nulla centra il sociale o il religioso. qui centra quella coscienza collettiva di cui tanto parlava socrate che, per capire, chiedeva alla gente, sopra vorremmo che i “meritevole” e i competenti” facciano scuola di democrazia e di dialettica! se da un lato si da sviluppo al discorso dall’altro si perde invischiandosi in sottoproduzioni di un sistema che non è quello attuale ma lo assomiglia. in fin dei conti il sistema politico che tutto prende oggi si struttura attraverso una serie di “competenti/meritevoli”-a loro modo di vedere- che strutturano tutta la catena del sistema nazione/stato. a questi si vorrebbero sostituire dei competenti, che a seguito di gruppi e delle loro idee-o di quello che viene fuori dai raggruppamenti strutturano poi a salire le varie scale. io non vedo differenza alcuna se non magari nella democraticità della dialettica social. pensare alla diarchia democratica è pensare realmente un anarchia, intesa nel senso del potere ai cittadini che deroga a dirigenti. bene se questi vogliono venir fuori dalla massa sconosciuta, lo facciano, almeno cambiano le facce.

    Mi piace

  3. Senti mi hai fatto venire in mente un discorso fattomi da un mio amico Ingegnere. Vi è un parallelo tra quanto si è appreso e normalizzato i comportamenti nei vari settori industriali ed il nostro problema politico. Il ciclo è grosso modo questo : Lo studio del processo,- la stesura della formula, la Saipem come esempio-. La realizzazione impiantistica rispettando quanto richiesto dalle esigenze del processo, la struttura demandata alla gestione dell’impianto. Fai ora tu i dovuti rapporti, le relazioni e le interdipendenze a cui siamo soggetti noi Cittadini appartenenti a 5S e non.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...