RIFORMA DELLA SCUOLA

si riporta un articolo di Salvatore Cutullé

SCUOLA_CUTULLE

di salvatore cutullè  RIFORMA DELLA SCUOLA

Oggi vi voglio parlare della riforma della scuola. Come sicuramente vi sarete accorti, quando qualcosa non funziona viene abbandonata a se stessa fino alla distruzione totale. Quando invece qualcosa funziona subisce le attenzioni dei burocrati e dei ministri di turno e bisogna “riformarla”.
Prioritariamente bisognerebbe chiedersi perché tanti ministri (e tante ministre) dell’istruzione ambiscono a passare alla storia per aver trasformato la scuola, riuscendo invece a fornire materiale agli autori di satira politica, e a vedere scritti i propri nomi sui muri cittadini assieme alle più varie parolacce, soprattutto le ministre, poiché la tradizione maschilista ci ha tramandato una più ampia varietà di parolacce di genere femminile. Sarà per vanità, forse per esibizionismo.
Dopo bisognerebbe chiedersi perché i burocrati del ministero perdono il loro tempo per inventarsi inutili riforme e riformicchie. Evidentemente non hanno tempo per leggerle, essendo il loro cervello in altre faccende affaccendato.
Non è inutile ricordare che l’ultimo ciclo di guai della scuola è cominciato con l’ascesa al potere del pregiudicato Berlusconi, il cui governo cominciò nel 1994 “la Grande Riforma” abolendo gli esami di riparazione a settembre, per raccogliere una manciata di voti.
Quelli tra di voi che hanno qualche anno di più ricorderanno anche Franca Falcucci, Ministro della pubblica istruzione dal 1982 al 1987 (la prima donna a ricoprire la carica di ministro dell’istruzione), a cui ogni domenica mattina una trasmissione satirica di Radio 3 dedicava il ritornello “Sopra la scuola la Falcucci campa, sotto la Falcucci la scuola crepa”. Ecco secondo me quale sarebbe la riforma da fare.
Nella scuola bisogna principalmente eliminare la burocrazia. Liberare la scuola italiana dalla muffa e dalle ragnatele del ministero dell’istruzione. Cancellare quelle incrostazioni burocratiche create dalle varie riformicchie degli ultimi anni. A cominciare dai nomi. Poi si passerà a riparare i danni prodotti dai vari “riformatori” che si sono succeduti al governo.
La Scuola Materna tornerà a chia- marsi “Scuola Materna” e non “Scuola dell’Infanzia”. La Scuola Elementare tornerà a chiamarsi “Scuola Elementare” e non “Scuola Primaria”. Quella che viene attualmente chiamata dai burocrati “Scuola secondaria di primo grado” si chiamerà “Scuola Media”. Quella che viene attualmente chiamata dai burocrati “Scuola secondaria di secondo grado” si chiamerà “Scuola Superiore”. Quello che viene attualmente chiamato dai burocrati “Dirigente Scolastico” si chiamerà “Preside”. La pagella tornerà a chiamarsi “Pagella” e non “Documento di valutazione”. L’esame finale si tornerà a chiamare “Esame di Maturità” e non “Esame conclusivo del corso di studio di istruzione secondaria di secondo grado”. Il Provveditorato agli Studi tornerà a chiamarsi “Provveditorato agli Studi e non “Ambito Territoriale”. Il bidello tornerà a chiamarsi “bidello” e non “Collaboratore scolastico”. Il segretario della scuola tornerà a chiamarsi “Segretario” e non “Direttore dei servizi generali e amministrativi”. I cinque anni di scuola superiore saranno di nuovo divisi tra biennio e triennio, e non come si sono inventati adesso i burocrati “primo biennio”, “secondo biennio” e “quinto anno”. E per finire diamo un’occhiata anche all’università. Bisogna abolire gli esami di ammissione alle facoltà di medicina (e simili). Tutti devono avere la possibilità di iscriversi al primo anno delle facoltà di medicina. Poi chi supererà durante il primo anno un certo numero di esami potrà iscriversi al secondo anno.

Annunci

Un pensiero su “RIFORMA DELLA SCUOLA

  1. Premesso che dico ai politici ” non si può dare ciò che non si ha” vista l’ esperienza vissuta sulla mia pelle. I nonni ricorderanno il ministro della P.I. on. BOSCO. Correva l’anno 1961 e vollero riformare i titoli degli Istituti tecnici. Ebbene io ero diplomando perito chimico-colorista- tintore che doveva essere licenziato perito TINTORE. Istintivo in me il desiderio di TINGERE DI NERO IL MINISTRO ED IL SEGUITO. Facemmo sciopero, organizzammo un comitato che rappresentava la ns scuola e con l’appoggio (spese ed affiancamento) di tutti i partiti dell’arco costituzionale arrivammo davanti a BOSCO. PARTIRONO I PARTITI… (per fare i paladini) ma l’invitai ad uscirsene….. (partirono). Il ministro volle sentire le motivazioni e subito mortificai quelle menti e cce(l)s e, dicendogli: dovreste avere più cultura di me, ma se mi avete fatto seguire un piano di studi polivalente e vi ho pagato le tasse ora NON POTETE IN NOME DI CHE E DI CHI fare come cazzo vi pare, perché dimostrate NON CULTURA ed ILLEGALITA’. Lui cominciò a patteggiare: “beh! Escludo Voi del 5°. Va bene?” Risposta: “ma allora lei non ha capito nulla? Per cultura e coerenza con quanto detto DEVONO ESSERE ESCLUSI tutti quelli iscritti dall’anno scorso. Lei la RIFORMA LA PUO’ APPLICARE A QUELLI CHE S’ISCRIVONO QUEST’ANNO. Diversamente LA SCUOLA RESTA CHIUSA E NON FACCIAMO ESAMI! E’CONTENTO COSI’? Concludo. Fu fatta una leggina stralcio che solo per il Leonardo da Vinci di Napoli i titoli restavano invariati per 4 anni. Che voglio dire con la mia esperienza che IL POLITICO DEVE FARE QUELLO CHE SERVE AL POPOLO. COMANDI A CASA SUA…. SE QUALCUNO GLIELO PERMETTE….. Poi sono diventato un sociopsicopedagogista per essere cosciente ed all’altezza del mio lavoro, mica come loro che dalla sera alla mattina salgono in cattedra da semianalfabeti (vedi il ns sotto…. sotto… segratario) QUESTI LA SERIETA’ e la COMPETENZA NON SANNO CHE SIGNIFICA!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...