I VINTI……..

di giovanni meschino  I VINTI……..

toro wall street

Il “mondo finanziario” ormai ha preso il sopravvento nell’economia globale e noi cittadini non contiamo più: per loro siamo solo un numero o un codice. A livello europeo l’unico interesse era ed è arrivare all’unione bancaria, nessuno si preoccupa più di lavorare alla formazione degli Stati Uniti d’Europa.

In Italia fino a qualche anno fa sia i governi di sinistra sia quelli di destra hanno cercato di arginare l’avanzata del “potere finanziario” ma, purtroppo, dal governo Monti (2011) in poi, un passo alla volta, gli interessi del mondo del profitto finanziario hanno incominciato a prendere in mano le redini del comando condizionando la nostra vita e il nostro futuro. I soldi dei cittadini italiani ed europei sono stati, in sostanza, regalati e continuano a essere regalati (a tassi di interesse ridicoli) dalla Banca Centrale Europea (BCE) alle banche italiane (e europee) per sistemare i loro conti e sostenere un massiccio acquisto di debito pubblico (BOT e altri Titoli di Stato) per incassare profitti sui quali i cittadini pagano interessi.

Per dirla in modo più semplice, con i nostri soldi comprano il nostro debito pubblico, noi paghiamo gli interessi e le banche fanno profitti. In tutti i settori si legifera sempre nell’interesse e a tutela degli interessi finanziari: dal lavoro alla salute sempre la stessa musica, le persone non contano più. Chi ci governa non si preoccupa più delle necessità dei cittadini, le priorità sono diventate quelle del “mondo finanziario”.

Hanno costretto all’inizio dell’anno, di punto in bianco, senza che nessuno l’avesse chiesto, tutte le banche popolari italiane a trasformarsi in S.p.A. per poi vederne fallire alcune, facendo “sparire” più o meno 1000 miliardi di euro di risparmi dei cittadini italiani. Immaginate voi perche sono state trasformate in S.p.A. … Chi controlla le banche nel nostro Paese controlla paradossalmente anche la Banca d’Italia. I maggior azionisti della Banca d’Italia sono le banche, non il popolo; la Banca d’Italia dovrebbe controllare le banche nell’interesse dei cittadini. Compito “complicato” controllare chi ti controlla!

Bisogna ammettere che le banche si danno da fare, hanno persino finanziato (attraverso l’ABI) corsi di formazione per magistrati, cancellieri, e altri operatori del settore giudiziario. Immaginate un cittadino che denuncia una banca per usura o altre irregolarità: che cosa succede? Per farvi capire meglio: immaginate il CSM che organizza un corso antimafia nella casa di Riina.

Mi fermo qui, riservandomi di continuare in futuro. Contro mali estremi sono necessari estremi rimedi. Senza un po’ di coraggio è impossibile rimediare. Forse basterebbe poco, ad esempio non lasciare i soldi in banca, non investire in borsa ma finanziare direttamente imprese locali e attività locali, non comprare più BOT e simili e lasciare la patata bollente alle banche ed ai loro compari della BCE… Far circolare i soldi tra le mani dei cittadini piuttosto che quelle del “mondo finanziario” creerebbe sicuramente più lavoro e più benessere per tutti.

Annunci

Un pensiero su “I VINTI……..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...