SSSHHHHH ADESSO I COMPAGNI DOCENTI SI STANNO ACCORGENDO CHE…. HANNO PERSO IL RUOLO

SSSHHHHH ADESSO I COMPAGNI DOCENTI SI STANNO ACCORGENDO CHE….
……..HANNO PERSO IL RUOLO

500
di natale capodiferro SCUOLA DISTRUTTA ssshhhhh adesso i compagni docenti si stanno accorgendo che non esiste più il ruolo, solo adesso. E che l’avevamo scritto sin dall’inizio e prima che fosse approvata la legge. Dove erano i cobas? E gli altri sindacati si chiedono altri?
Che siano maledetti tutti. hanno distrutto la scuola.

Io non vado più a scioperi, è una parola sciocca e vecchia. semmai faccio manifestazioni all’interno della scuola(come ho proposto ai collegi e ai pseudo colleghi) non facendo consenso con numeri esterni, magari portati lì apposta. Non perdo soldi per logiche “castali” che non mi rappresentano, semmai li perderi insieme a quelli di tutti gli altri docenti, uniti insieme nell’unica lotta possibile. Sin quando avremo bisogno di “altri” per rappresentarci saremo sempre al punto zero.

Vorrei far notare e capire a chi nega il Non valore dei Cobas e dei Sindacati tutti come si sia distanti dai docenti etc, come si elaborino teorie e posizioni entro stanze “chiuse”, senza che i collegi tutti si siano riuniti e abbiano dato ai Cobas-Non Cobas le indicazioni per agire, con e senza manifestazioni esterne, con e senza manifestazioni e procedure di lotta interne.

E’ vero io non c’ero(mi riferisco allo sciopero dell’anno scorso), e non solo, ho lavorato e spinto affinchè non ci fosse nessuno lì in piazza, per il semplice e banale motivo che Non RappresentaVano il volere dei collegi. Proprio aver negato i valori e voleri dei collegi(mai riuniti in tal senso per la verità) è il chiaro, semplice e disincantato motivo per cui non gli si ascolta nè da valore. I Cobas-Non Cobas devono capire che senza di milioni di cittadini  come me, con le scarpe che non avevamo più a consumarcele per tutt’Italia negli anni 70, non sarebbero mai esistiti poichè son nati da lì. E tradendo l’assunto di rappresentarci tutti COINVOLGENDOCI hanno tradito il loro valore iniziale, che pur gli era stato dato, di RAPPRESENTARE I DOCENTI(in questo caso).
Le manifestazioni poi perchè tenerle all’aperto? Si è proposto sciopero in bianco, andare, presenziare e non far lezione curriculare o fare lezione alternative o altre misure proposte da colleghi, perchè non sono state prese in minima considerazione nè si è analizzato bene-prima- questa legge?

Per quelli, poi, che domandano perchè non più il ruolo, mi dispiace dirlo, ma hanno letto la legge e quello che da settembre succederà? Se si risponderanno da soli. Se no si aspetteranno che se sono contrastivi e non sono di buon grado al DiS e non trovano collocazione, poichè nessuno li risponde(i DiS), saranno per Tre anni a supplire, ora per ora, istituto per istituto itineranti durante la settimana e dove l’USR, da cui dipenderanno, deciderà.

POI IL BUIO E FORSE IL LICENZIAMENTO(ANZI DI SICURO) se non ci muoviamo seriamente.

Perchè nessuno sta pensando a quello che succede oggi con la fase C, con docenti che si sono presi competenze all’ultimo momento e sono stati IMMESSI in cattedre non loro(magari richiesti apposta dai DiS) e che da settembre, su volere del DiS, potranno far parte del’SUO ORGANICO, alla faccia del ruolo e degli anni di lavoro di chi magari in quella scuola è da trent’anni.
Hai voglia a fare scioperi adesso.  Significherebbe anche mettere gli uni contro gli altri: guerra tra super poveri, quindi inutile provarci
Occorre invece FERMARE L’ATTIVITA’ DIDATTICA dopo aver sentito tutti i collegi d’Italia, per il periodo di tempo necessario, al fine di FAR CAPIRE BENE agli italiani tutti questa stortura-nonlegge della 107. Lì DAREI TUTTO IL MIO STIPENDIO E TUTTA LA MIA COMPETENZA.

Alcuni incalzano: … i colleghi docenti ancora non l’hanno capito a fondo. Fai, per prima cosa, uscire i modelli per la mobilità, e poi lascia defluire con calma, con molta calma, quest’anno. Speriamo, a quel punto, che si incazzino con calma, ma per bene, magari saranno pronti per le prossime votazioni. Speriamo…

Io rispondo: avete ragione da vendere quando parlate di calma ma chi avrebbe dovuto far capire/informare(ai docenti) che si sarebbe andati verso la direzione che sta prendendo la 107(i Cobas-Non Cobas forse?). La mobilità, altra vittoria che accampano, di quest’anno è l’ultima e non è stata accettata(per intero come voleVano i sindacati) non per le pressioni motivate esercitate dai sindacali stessi, bensì perchè non ancora pronti USR e DiS per fare quello che dovranno l’anno prossimo. Soprattutto i secondi, dovranno gestire gli ambiti territoriali(con gli USR) e gli organici direttamente con un click, che potremmo facilmente chiamare di famiglia adeguandoci al linguaggio esotico del nostro presidente del consiglio.
Succede ancora oggi. La domanda è, come è possibile tutta questa disinformazione(nei/tra docenti) considerato che dovremmo essere/dare cultura a questo paese? E perchè basterebbe mettere dentro tutti se questa scuola(non della 107 che sarà tutta da vedere)non funziona? Ed anzi produrremo-come sta già avvenendo con colleghi che gironzolano per 5/6 ore per tutta la settimana senza neanche fare una supplenza che gli si dovrebbe pagare peraltro e per cui viene chiamato altro docente, uno sfacelo anche economico: ci saranno più docenti che alunni visti anche i tassi di mortalità e di natività.

Allora perchè non arricchire i curriculum degli istituti e delle classi con offerte formative diverse(ovviamente solo con una scuola full-time). Ecco perchè io penso che non sia necessaria una variante alla 107, come vedo colloquiare molto spesso e animatamente, ma la sua negazione.. E far entrare tutti(docenti)ad una condizione: che la scuola cambi, che si faccia una riforma seria. Senza una Riforma dei Cicli e un cambio strutturale del “fare scuola”, per me sarebbe tutto inutile, anzi ci sarà ancor più confusione: da un lato facciamo entrare, speriamo tutti, dall’altro limitiamo le classi di concorso, le accorpiamo(VI RICORDO DECISE INSIEME AI SINDACATI che ovviamente non hanno chiesto nulla ai docenti ne fatto esperire discussione nei collegi). CIO NON E’ UN CONTROSENSO?

Sempre da altri: …… ma al momento parlare di tutto quello che si dovrebbe realmente cambiare nella scuola, e’ una cosa talmente seria e importante, che con tutto il casino in atto, mi muoverei davvero con i piedi di piombo. Non che non sia possibile, ma decisamente complesso. Si dovrebbero mettere in moto le forze migliori del paese e della scuola. Lo credi fattibile?

Rispondo: Si se ci crediamo. Sì se abbiamo un po di coraggio. Noi staremmo approntando qualcosa circa una proposta di Scuola Ful Time( e molti altri altre) e l’ultima cosa che vorrei è farla da solo considerato l’enorme qualità del corpo docente in Italia. Anche la LIP che è un ottima proposta cede alla 107, la modifica e ne recepisce solo le migliorie dimenticandosi di quanto questa scuola metodologicamente e strutturalmente stia in fase calante(siamo all’ultimo posto al mondo).

E allora al lavoro dico io.
In risposta il Silenzio dei docenti compagni senza ssssshhhhhhhhhhh……… restano i 500 euro a far rumore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...