la democrazia che non c’è più

Ottusamente si persegue la logica dell’illogicità. La ratio oramai è un baluardo non più perseguito. Si fa più punti e consenso facendosi domande e risposte(da soli) che “fare” veramente per chi ne ha bisogno. Si persegue la logica del consenso virtuale come primario rispetto a quello reale. Stolti coloro che pensano che tagliando un video(nel punto a loro più comodo) o un commento/discorso(nelle frasi/concetto a loro più avviso) si faccia giustizia e democrazia. Non c’è che un modo per riportare la legalità e la democrazia: attraverso la cultura. Il resto è noia e fecciume mediatico.

gig1anero-vert

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...