LA CORTE COSTITUZIONALE HA DATO RAGIONE AL M5S

di torquato cardilli  LA CORTE COSTITUZIONALE HA DATO RAGIONE AL M5S Uno dei pilastri fondamentali dell’impalcatura di politica socio-economica del M5S, per ridare dignità ai cittadini, per rimettere in moto gli scambi, i consumi interni, il lavoro e quindi per riattivare il ciclo economico depresso da tanti anni di crisi, è il reddito di cittadinanza. Questa proposta, formulata nelle aule parlamentari agli albori della legislatura iniziata nel 2013, è stata respinta e giudicata con disprezzo dalle altre forze politiche e dai commentatori dei vari talk show sempre pronti a lisciare il pelo al potere. L’argomentazione più ricorrente per denigrare la proposta … Continua a leggere LA CORTE COSTITUZIONALE HA DATO RAGIONE AL M5S

L’Orlando fumoso in un governo di gaffeurs

di torquato cardilli  L’Orlando fumoso in un governo di gaffeurs Il politico che ama il potere per il potere si circonda di mezze cartucce o di persone che subiscono la sua soggezione e, incapaci di realizzare un’idea, di perseguire un obiettivo a favore della società, si prestano all’obbedienza ottusa. Così è stato quando dal cilindro del Quirinale sono usciti, in luogo dei nomi di personalità quelli di ministri inadeguati ed inetti da imporre al ragazzotto che si era permesso di conquistare la poltrona di segretario del PD e di sfrattare in malo modo l’inquilino di Palazzo Chigi (le riforme della Madia … Continua a leggere L’Orlando fumoso in un governo di gaffeurs

LO DICI A TUA SORELLA

​di torquato cardilli    LO DICI A TUA SORELLA Mentre il mondo è con il fiato sospeso per la follia di un pazzo nord coreano che sfidando l’ONU, i trattati internazionali e gli Stati Uniti lancia missili per divertimento e provoca un terremoto devastante per eseguire un esperimento atomico sotterraneo proibito, in Italia assistiamo all’ennesima performance di un guitto di periferia. Di chi parlo? Ma è ovvio. Non più del vecchio di Arcore che ha stupito per venti anni italiani e stranieri per le leggi ad personam, per la mancanza di buon gusto e per le barzellette sconce. Questa volta si tratta del suo degno epigono che … Continua a leggere LO DICI A TUA SORELLA

IL TERRORISMO TRA L’EDUCAZIONE E L’INCLINAZIONE

di torquato cardilli  IL TERRORISMO TRA L’EDUCAZIONE E L’INCLINAZIONE Aspetti sociologici. Se parlo di acido desossiribonucleico, potrò essere compreso all’istante solo da specialisti, mentre se dico DNA la maggioranza delle persone capisce che mi riferisco al patrimonio genetico di ciascuno. Così se parlo di educazione senza aggettivi, viene subito in mente quella di tipo comportamentale, tanto è vero che con il termine educato si indica qualcuno che segue una condotta sociale codificata nel galateo, mentre con quello di maleducato chi viola le regole con un comportamento ritenuto riprovevole dalla società. L’educazione, concetto che implica la trasmissione e l’apprendimento di principi … Continua a leggere IL TERRORISMO TRA L’EDUCAZIONE E L’INCLINAZIONE

IN UN MONDO DI FAKE NEWS TUTTI FACT CHECKER, PUR IO

di mauro artibani IN UN MONDO DI FAKE NEWS TUTTI FACT CHECKER, PUR IO   Gli italiani, da sempre: «Un popolo di poeti di artisti di eroi / di santi di pensatori di scienziati / di navigatori di trasmigratori». Fin ieri di Commissari tecnici. Oggi, in un mondo di fake news, tutti fact checker. Da italico nato, pur io. La notizia da “facttare” è questa: La riduzione dei lavoratori delle banche andrà avanti e dovrà essere accompagnata da un taglio delle remunerazioni “a tutti i livelli”. Lo ha detto il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, secondo cui “dal 2008 il … Continua a leggere IN UN MONDO DI FAKE NEWS TUTTI FACT CHECKER, PUR IO

LA TOPPA, PEGGIORE DEL BUCO E’ UN TRADIMENTO

di torquato cardilli LA TOPPA, PEGGIORE DEL BUCO E’ UN TRADIMENTO Per i genitori di Giulio Regeni e per tanti italiani che avevano nutrito fiducia nella parola e nelle azioni del Governo il giorno di ferragosto è stato più doloroso di una coltellata al cuore. Il New York Times ha pubblicato un articolo inchiesta che inchioda sulla croce delle proprie responsabilità sia Renzi che Gentiloni il cui Governo, arrampicandosi sugli specchi per cercare di nascondere responsabilità e le menzogne fornite al parlamento ed al popolo italiano, ha issato la bandiera bianca sul caso Regeni, rimandando al Cairo l’ambasciatore italiano, ritirato dall’aprile 2016. … Continua a leggere LA TOPPA, PEGGIORE DEL BUCO E’ UN TRADIMENTO

CHE GENTE; MAMMA MIA CHE GENTE

di mauro artibani CHE GENTE; MAMMA MIA CHE GENTE Nel rapporto annuale sull’Occupazione e gli Sviluppi sociali in Europa, pubblicato a Bruxelles dalla Commissione, Ue l’Italia continua ad avere la percentuale più alta nell’Ue (19,9%) di giovani nella fascia tra 15 e 24 anni che non cercano lavoro né studiano o sono in formazione (Neet, Not in Employment, Education or Training), un record che detiene orami ininterrottamente dal 2013. La media dell’Ue a 28 è all’11,5%, e quella dell’Eurozona all’11,7%. Fra gli altri grandi paesi, la Germania è al 6,6%, la Francia all’11,9% e il Regno Unito al 10,9%. Figli degeneri, … Continua a leggere CHE GENTE; MAMMA MIA CHE GENTE

Senza regole la democrazia muore

Si pubblica su richiesta dell’autore di torquato cardilli  Senza regole la democrazia muore Non c’è studente italiano che non abbia fatto i conti con la viltà del comportamento di Don Abbondio, così abilmente descritta da Manzoni. Un curato di campagna, attaccato alle proprie abitudine ed a quel tipo di comoda neutralità tra il bene e il male riassunta nella frase “il coraggio uno non se lo può dare” che in fondo è la perifrasi di un celebre aforisma di Platone secondo cui non si può dare o insegnare ad altri ciò che non si possiede, né si conosce. Ma cos’è … Continua a leggere Senza regole la democrazia muore

UN RUBINETTO BEN CHIUSO NON SGOCCIOLA

di mauro artibani UN RUBINETTO BEN CHIUSO NON SGOCCIOLA Facciamo i conti in tasca alla gente. L’Italia conta 307mila famiglie milionarie, pari all’1,2% del totale, che possiedono il 20,9% della ricchezza finanziaria nazionale (azioni, obbligazioni, depositi e strumenti di liquidità). Nel 2021 saranno 433mila, l’1,6% del totale e con uno stock pari al 23,9 per cento. Già, eppur il solito refrain continua a dire: non si redistribuisce! Si redistribuisce invece, eccome, se aumenteranno da 307mila a 433 mila le famiglie di gente ricca. Mica solo da noi. A livello globale il numero di famiglie milionarie è cresciuto in un anno del … Continua a leggere UN RUBINETTO BEN CHIUSO NON SGOCCIOLA

 DALLO SCHIAFFO DI TUNISI AI PESCI IN FACCIA UN’OFFESA SEMPRE DALLA STESSA PARTE

di torquato cardilli   DALLO SCHIAFFO DI TUNISI AI PESCI IN FACCIA UN’OFFESA SEMPRE DALLA STESSA PARTE  (30.07.2017) E’ passato più di un secolo dallo “schiaffo di Tunisi”, espressione ampiamente utilizzata nelle cronache dell’epoca per qualificare l’azione di forza dell’occupazione militare della … Continua a leggere  DALLO SCHIAFFO DI TUNISI AI PESCI IN FACCIA UN’OFFESA SEMPRE DALLA STESSA PARTE

GIRA NEL MONDO UN REATO ECONOMICO GROSSO COSI’

di mauro artibani  GIRA NEL MONDO UN REATO ECONOMICO GROSSO COSI’ I dati sono datati: “Nel 2016 più della metà della ricchezza globale sarà in mano all’1% della popolazione del mondo”. A dirlo è il rapporto Grandi disuguaglianze crescono di Oxfam. Secondo il report stilato dalla confederazione di … Continua a leggere GIRA NEL MONDO UN REATO ECONOMICO GROSSO COSI’

L’inutile vertice dei turisti della politica e il dramma dell’immigrazione

di torquato cardilli   L’inutile vertice dei turisti della politica e il dramma dell’immigrazione Il vertice del G7 è stato una inutile e costosa passerella di potenti, narrata dai nostri giornalisti in livrea (solo la RAI ne ha inviati una quarantina … Continua a leggere L’inutile vertice dei turisti della politica e il dramma dell’immigrazione